07 Aprile, 2020

MARATONA ROMA 2016 OSPITA IL FESTIVAL DI FOLKLORE INTERNAZIONALE

MARATONA ROMA 2016 OSPITA IL FESTIVAL DI FOLKLORE INTERNAZIONALE

Condividi su

Roma, 10 aprile ’16.- Il Roma Fun Village è il villaggio, aperto al pubblico e completamente gratuito, allestito per l’arrivo della RomaFunRun, l’idea è quella di coinvolgere un numero sempre più importante di partecipanti alla Roma Fun Run, non competitiva di 4 Km che si svolge contemporaneamente alla Maratona di Roma.

La Roma Fun Run è l’evento che arricchisce la gara non competitiva e che vede partecipare persone di ogni età che, nei modi più curiosi, colorano la manifestazione. Il progetto vede da anni il coinvolgimento dei Circoli Ricreativi e Associazioni Sportive. Questa iniziativa nasce dalla voglia e dall’ambizione di portare realmente la cultura dell’evento della Maratona nel tessuto cittadino e nell’area della provincia romana.

Decine di migliaia di persone che hanno preso parte, trovando un luogo dopo le fatiche della corsa. Una festa nella festa, dove i protagonisti non sono gli atleti di alto livello o gli amatori che popolano la Maratona di Roma, ma le famiglie, i bambini, le associazioni in generale.

Anche gli migranti di molti paese che fanno parte del territorio romano, che vivo e condividono questo evento, sono ben rappresentati da molte Associazioni, Onlus e gruppi di danza folkloriche. Cosi nella Roma Fun Village,  è possibile provare i prodotti offerti dai partner della Maratona di Roma, assistere alle numerose esibizioni che animano il villaggio, o prendere parte alle attività sportive e/o ludico-ricreative proposte dalle associazioni coinvolte.

E mentre la corsa attraversava le vie centrali della capitale, il Festival di Folklore Internazionale si fa avanti tra canti, balli e costumi tradizionali che gli artisti presenti da numerose nazionalità esibiscono con orgoglio sul palco allestito nell’arena del Circo Massimo.  Questo evento, fa parte dei eventi della giornata della Maratona Roma 2016, in questa occasione come ormai da 4 anni l’Associazione Ensamble Venezuela fa parte dei festeggiamenti, loro ormai sono fedeli all’evento e quest’anno hanno portato un messaggio di PACE ED UNIONE, perche sostengono, “che il ballo è un modo di dimostrare che la cultura è la porta giusta per convivere insieme nella diversità”, come ci spiega una delle componenti del gruppo, Andreina Chacin venezuelana residente a Roma da molti anni.

La partecipazione del gruppo Ensamble Venezuela, è sempre impulsata dalla grinta della sua presidente, Luz Marina Davila non che la coreografa del gruppo, lei è sempre attiva in cerca di mostrare la bellezza della cultura Venezuelana in tutto il suo splendore e non solo attraverso la danza nelle molte attività per tutta Italia.

Al Festival hanno partecipato anche altri gruppi di musica e danza, era un vero e proprio Festival della Cultura, America Latina era presente con Argentina, Brasile, Cuba, Mexico e Venezuela ma anche paesi dell’Asia, Africa e tutta Europa si sono fatti presenti con dei veri artisti sul palco per dimostrare una parte della cultura del loro paese.

Di Elsy Aparicio | Roma TCGNews.it
Foto: Marco Grandelis
RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright TCG News

Condividi su

Related posts

shares

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi