05 Marzo, 2024

Pasqua da 40 milioni per i milanesi


Non mancano sulla tavola colomba, uovo di cioccolato e agnello. I clienti guardano la qualità artigianale e il prezzo.
Milano, 2 aprile 2015. Pranzo pasquale da 40 milioni all’insegna della tradizione per i milanesi. Le vendite alimentari e di prodotti tipici legati alla Pasqua durano in media otto giorni. Rispetto a un giorno normale, in occasione di questa festività le vendite aumentano del 18,5%. Non mancheranno in tavola i prodotti tipici: la colomba e l’uovo di cioccolato (meno, però, il cioccolato artigianale). Tra le carni, al primo posto l’agnello. Per la metà dei consumatori, l’importante è che siano prodotti di qualità e vi è attenzione al prezzo. Quasi un operatore su tre organizza, per l’occasione, una lotteria che mette in palio l’uovo di cioccolato. Emerge da un’indagine della Camera di Commercio di Milano a marzo 2015 sugli operatori milanesi dei settori interessati dalla festa tra pasticcerie, alimentari e macellerie.
Come tradizione, agnello per Pasqua in “pole position” nelle macellerie seguito da vitello ed arrosto, afferma Giorgio Pellegrini (presidente dell’Associazione milanese macellai Confcommercio). Il costo è intorno ai 20 euro al kg.
Sempre richieste le colombe artigianali (20-25 euro al kg.) rileva Pietro Restelli (presidente dell’Associazione panificatori di Milano Confcommercio), seppur con un lieve calo rispetto allo scorso anno. In ribasso, invece, le vendite di uova artigianali di cioccolato.
Dato, sulle uova, che conferma anche Sergio Pietro Monfrini (presidente di Assofood Milano, l’Associazione Confcommercio del dettaglio alimentare). La colomba artigianale – prosegue Monfrini – si vende prevalentemente da 1 kg. nella settimana pasquale – anche in gusti diversi da quella tradizionale – con richiesta di confezione regalo.

Imprese nei settori interessati dalla festività in Lombardia: sono quasi 16 mila tra panifici, pasticcerie, macellerie, supermercati e alimentari con un peso del 10,5% sul totale italiano. Il maggior numero di attività si concentra a Milano (4.507). Seguono Brescia (2.523), Bergamo (1.816), Varese (1.157) e Pavia (1.127).
I dati emergono  da un’elaborazione della Camera di commercio di Milano su dati registro imprese 2014. ( TCG )

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright TCG News

 

 


Related posts

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi