09 Dicembre, 2019

Inaugurazione ufficiale, padiglione Bolivia Expo 2015 Milano

Inaugurazione ufficiale, padiglione Bolivia Expo 2015 Milano

Condividi su

 

Milano, 12 giungo.- Dopo la mattinata alla VII Conferenza Italia-America Latina e Caraibi, il Presidente dello Stato Plurinazionale della Bolivia, Evo Morales Ayma, ha inaugurato ufficialmente il Padiglione Bolivia situato all’interno del Cluster Cereali e Tuberi, ad accompagnarlo il Ministro Dell’ Agricoltura per l’Italia nonchè il commissario Expo Milano 2015, Maurizio Martina. La Bolivia all’Expo, non poteva presentarsi in miglior modo di questo e dopo il brindisi sulla terrazza del Padiglione Italia insieme al Presidente Matteo Renzi, Evo Morales si è diretto all’incontro con la comunità boliviana che si è riunita per l’inaugurazione ufficiale del padiglione dello Stato Plurinazionale della Bolivia.

I boliviani e il pubblico in generale hanno accolto il Presidente con una grande festa piena di colore, in un susseguirsi di danze tradizionali, musica Folklorica e degustazione gastronomica 100% boliviana, preparata dagli chef del Ristorante Gustu de La Paz, appositamente arrivati per offrire un assaggio dell’alta cucina Boliviana a tutti i presenti. Il padiglione ha come protagonisti gli alimenti storici ed alternativi che il Paese sudamericano offre al mondo e che possono essere un aiuto reale per combattere la fame globale e la malnutrizione, così come ha affermato durante il suo discorso il Presidente Morales, “Noi la fame del mondo, la combattiamo con la

La Quinoa prima di tutto, che gli Inca chiamavano ‘chisaya mama’ (madre di tutti i cereali), è un alimento con delle proprietà ad alto valore nutrizionale, avendo in sé tutti gli aminoacidi essenziali e proteine, oltre a virtù medicinali. La quinoa è davvero l’ultima star in fatto di cucina, venerata anche dai foodwriter internazionali, e per di più fa benissimo! Per questo motivo l’ONU e la FAO hanno dichiarato

il 2013 come Anno Internazionale della Quinoa. “Prima la quinoa era denigrata, sottovalutata, era considerata l’alimento dell’indio ma oggi e cercata anche dai gringos, dagli europei…” ha commentato il Presidente Morales.

Il padiglione boliviano mostra non solo la Quinoa, ma anche l’enorme varietà di tuberi che la Bolivia possiede, rispettando il tema di Expo “Nutrire il Pianeta, Energia per la Vita”. I suoi 125 metri quadri di padiglione sono un concentrato di gusti e varietà di prodotti boliviani. Quello che la Bolivia vuole regalare all’interno dell’Expo 2015 è un viaggio in un mondo fatto di culture, tradizioni e storia. Al suo interno si può assaggiare la Quinoa, la foglia di coca e altri prodotti boliviani, tutti sono parte della ordinata e variopinta decorazione e progettazione dell’intero padiglione.

L’artista e disegnatore boliviano di fama internazionale, Gaston Ugalde, ha curato tutti i dettagli della mostra, nel rispetto totale della natura, mostrando il forte legame con la Pacha Mama (Madre Terra).

La realizzazione e il successo dell’evento sono stati possibili grazie al coordinamento del Commissario Direttore del Padiglione Boliviano e Ministro Consigliere, Dott.ssa Karen Velasco e dal suo staff, che hanno lavorato instancabilmente fin dall’apertura dell’Expo Milano 2015, affinché tutto fosse in ordine e fedele al progetto iniziale.

Allora, resta solo invitare il pubblico a visitare il Padiglione e viaggiare insieme attraverso i sapori boliviani.

© Elsy Aparicio

Foto : Nathaly Puga | Redazione Tcgnew.it

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright TCG News

Condividi su

Related posts

shares

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi