25 Settembre, 2020

MILANO LATIN FESTIVAL DAL 13 AGOSTO AL 29 SETTEMBRE 2015

MILANO LATIN FESTIVAL DAL 13 AGOSTO AL 29 SETTEMBRE 2015

Condividi su

Milano.- Dal 13 agosto al 29 settembre, l’area esterna al Forum di Assago ospiterà la prima edizione del Milano Latin Festival: un viaggio ideale nella realtà latinoamericana dove le parole d’ordine saranno divertimento e cultura con un programma ricco di iniziative per tutti. Musica, concerti, balli, mostre e gastronomia: Milano Latin Festival sarà il punto di riferimento della cultura latinoamericana per “Expo in città”, il progetto del Comune di Milano e della Camera di Commercio che coordina il palinsesto di eventi durante l’Esposizione Universale.

sambosMUSICA E TRADIZIONE – Un grande palco, con 1500 posti al coperto, sarà per tutta la settimana il cuore pulsante del Festival e la vetrina ideale per dj set, concerti e animazione: nella serata di lunedì si alterneranno dj latini di fama internazionale e ballerini professionisti per coinvolgere il pubblico con i ritmi di salsa, merengue, bachata e tutto il panorama della musica latinoamericana. Il martedì sarà dedicato alle donne con la Lady’s Night; tutti i mercoledì un’orchestra trascinerà in atmosfere uniche e travolgenti interpretando i grandi classici della musica latinoamericana; il giovedì saranno le scuole di ballo a R7NPgQhrxf0YnZqjOgu4GyoBeTrSIKltGk1UjFTTHFMessere protagoniste e ad animare il pubblico con la loro esperienza e professionalità, mentre le serate di venerdì e sabato ospiteranno concerti con musica dal vivo per un fine settimana all’insegna del ritmo e del divertimento. Il palco non si fermerà nemmeno di domenica, con la serata dedicata al folklore del Latinoamerica: danze, ballerini e costumi tradizionali, dagli immancabili colori caldi e vivaci e dai riti antichissimi come quello della Pachamama (Madre terra), originario dei popoli andini o il Festival del Pasillo di Colombia ed Ecuador.

carnesVILLAGGIO E GASTRONOMIA – Un giardino dell’Eden, con una fontana zampillante e la ricostruzione del Machu Picchu peruviano, una delle più meravigliose opere architettoniche al mondo, accoglierà il pubblico e lo guiderà nel Nuovo Mondo. Un orto verticale, coltivato sapientemente con piante di pomodoro originarie delle Americhe, sarà la parete di accesso al grande villaggio del Festival. Il villaggio, con i sapori, i profumi e i colori del Latinoamerica, è uno spazio di incontro e unione culturale ma è pensato anche per far conoscere e valorizzare la specificità di ognuno dei suoi Paesi. Ogni sera si animeranno tre piazze danzanti:comida1 Piazza Santo Domingo, Piazza Cuba e una terza Piazza dedicata interamente a quei generi musicali, le cui origini provengono dalla musica africana, spagnola e dalle forti tradizioni degli indiani d’America, come la cumbia, il vallenato, il bolero, la musica afroperuviana e la salsa dura. Spazi, come il Barrio Caribe, allestiti per ricreare l’atmosfera di quartieri latini, proporranno musica, dj set e animazione ricreando in miniatura l’atmosfera del Paese che rappresentano anche grazie alla presenza dei locali tipici di questi luoghi (Playa Santo Domingo, Mojiteria Pachanga, Morgan Bar). Il villaggio ospiterà quattro ristoranti: il brasiliano Fogo Na Brasa, l’ecuadoregno El rincon de Lupita con una variegata offerta a base di pesce, l’argentino La Cruz del Sur, Parrillada Argentina. Osteria Sudamericana con la tradizionale parrillada de carne, e Las Americas che offrirà cibomolte specialità di diversi Paesi latinoamericani. Saranno inoltre presenti numerose degustazioni di piatti tipici per una sosta golosa tra danze e concerti: El Rinconcito del Sabor  con la deliziosa picanha brasiliana, La Fonda Chilena con le tradizionali empanadas, Amor y Pasion con la variegata cucina peruviana, gli sfiziosi churritos venezuelani… Non mancheranno espositori di artigianato tradizionale con tessuti, ceramiche, oggetti in legno e in ferro, di arte orafa e di prodotti naturali per la cura della salute e dell’alimentazione, biologici ed equosolidali.

CULTURA: Cultura non è solo musica e gastronomia. Il Milano Latin Festival offre molto di più! Il Salone delle Nazioni è il luogo del Festival destinato a ospitare le Rappresentazioni Diplomatiche, gli eventi organizzati dagli Enti e dalle Istituzioni dei Paesi partecipanti, il Museo del Rum e due importanti mostre fotografiche permanenti che accompagneranno questa prima edizione.salone

Museo del Rum – Il museo, allestito all’interno del Salone delle Nazioni, e realizzato in collaborazione con Velier e Mediland srl, offre uno straordinario percorso lungo tutte le fasi di lavorazione che portano alla produzione del distillato, dalla coltivazione e dal taglio della canna al processo di distillazione e all’imbottigliamento. Il viaggio, attraverso video e fotografie, illustrerà anche come il ron fosse prodotto un tempo e prevede una degustazione del prelibato frutto di tanto lavoro con la possibilità di acquistare bottiglie pregiate di rum invecchiati ed extra invecchiati.

MILANO LATIN FESTIVAL è realizzato in media partnership con:
TCG-logo-header-large

 


Per informazioni
:
info@milanolatinfestival.it
www.milanolatinfestival.it

Grafica copertina: Charly Correa | Tcgnews.it
Redazione Tcgnews.it

Condividi su

Related posts

shares

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi