IRRUZIONE E OCCUPAZIONE A PALAZZO TURSI UN ATTO GRAVISSIMO E INACCETTABILE

Le legittime preoccupazioni dei lavoratori Ilva e di tutta la città per le prospettive dell’azienda e per il salario non giustificano minimamente l’atto gravissimo e antidemocratico, compiuto sotto l’egida del sindacato di categoria Fiom, di sfondare le porte e occupare le sedi del Comune di Genova.

Si tratta di un comportamento inaccettabile da ogni punto di vista, dannoso per gli stessi  lavoratori e dal quale, giustamente, si sono dissociate Fim e Uilm. L’Amministrazione comunale esprime la più netta condanna per questi fatti.

Non si comprendono le ragioni per cui la protesta sia stata indirizzata contro il Comune. Nelle stesse ore in cui  i sindacati sollecitavano un incontro con il governo, è stata promossa un’azione violenta contro l’Amministrazione che sta adoperandosi per creare un confronto positivo e per tutelare davvero le prospettive dell’industria e del lavoro in città.

Foto: Daniel Sigua
Redazione Tcgnews Genova


Pubblicato

in

,

da