07 Aprile, 2020

L’educational organizzato per cinque giornalisti kazaki finisce domani

L’educational organizzato per cinque giornalisti kazaki finisce domani

Condividi su

Si concluderà domani l’educational organizzato per cinque giornalisti kazaki dal Comune di Genova in partnership con Turkish Airlines. In primo piano le eccellenze della città: il centro storico con i Palazzi dei Rolli, i Musei e le botteghe storiche, l’Acquario e il Porto Antico, Nervi con la sua passeggiata, i parchi con la Galleria d’Arte Moderna e Villa Luxoro, Boccadasse e il teatro Carlo Felice. Una serie di visite guidate e molto particolareggiate, inframmezzate da degustazioni di prodotti tipici del territorio, a scandire un programma al via da domenica scorsa.

 

“La crescita dei turisti stranieri nel 2015, +7,5% di pernottamenti e +12% di arrivi rispetto al 2014 – ha spiegato l’assessore al turismo e alla cultura del Comune di Genova Carla Sibilla – ci ha spinto a puntare su nuovi mercati e, guardando a est, il Kazakhstan è certamente uno dei più promettenti, per capacità di spesa e interesse verso l’Italia. Proseguendo nella proficua collaborazione con Turkish Airlines, che dura ormai da diversi anni, per la prima volta abbiamo organizzato un educational per giornalisti kazaki, con l’adesione di cinque testate qualificate: Forbes Kazakhstan, Expert Kazakhstan, Steppe Land, Mir Puteshestvi e Kazakhstanskaya Pravda”. Dal 6 al 9 aprile – ha proseguito l’assessore Sibilla – proseguiamo con un’iniziativa che porterà in città 12 tour operator e confidiamo di poter avere qualche riscontro positivo già nel 2016”.

 

“Le potenzialità offerte da Turkish Airlines con l’hub internazionale di Istanbul collegato all’Italia con 120 voli settimanali, di cui 4 diretti su Genova – ha sottolineato Resul Bas, direttore generale di Turkish Airlines Genova – ci danno oggi la possibilità di presentare Genova al mercato kazako come una delle città più facilmente raggiungibili tra le mete turistiche italiane più interessanti”.

 

“Con diciassette milioni e mezzo di abitanti e un’economia in crescita, forte di grandi risorse naturali, il Kazakhstan rappresenta un partner economico importante – ha specificato il console onorario a Genova Stefano Franciolini – con un interesse molto forte verso il patrimonio artistico e culturale italiano. L’Expo 2015 di Milano, dove lo stand del Kazakhstan ha riscosso un successo notevolissimo – ha proseguito Franciolini – ha rafforzato i rapporti tra i due Paesi anche in vista dell’Expo 2017 in programma ad Astana, la capitale dello Stato”.

Molto positivi i giudizi dei giornalisti arrivati a Genova. In particolare hanno apprezzato i palazzi “che sembrano musei all’aria aperta” e la “gente cordiale che ci ha accolto con affetto”. “Non avevamo mai visto case collocate in questo modo sulle colline – spiegano dopo questi giorni di visita – I genovesi hanno investito le loro ricchezze del passato in cultura e arte, quello che abbiamo visto nei palazzi e nei musei è stata fantastico. Il nostro paese ha sviluppato grandi ricchezze con le materie prime, dovremmo imparare a investirle come hanno fatto i genovesi”.

 

Redazione Tcgnews

Condividi su

Related posts

shares

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi