CRISI IN VENEZUELA, UN GOVERNO DI TRADIMENTI


Leopoldo Lopez Gil con la Stampa

Roma, 03 aprile 2016.- Oggi presso le sale della Associazione della Stampa Estera di Roma, si è tenuta la conferenza stampa per parlare sull’attuale situazione del Venezuela in un incontro con Leopodo Lopez Gil, padre del leader dell’opposizione, attualmente prigioniero politico Leopoldo Lopez Mendoza.

Il tema dell’incontro VENEZUELA: UN PAESE ALLO SBANDO E PROSSIMO AL DEFAULT, dalla Crisi politica alla Crisi costituzionale, dalla Crisi economica alla Crisi umanitaria, questi sono stati i punti principali della conferenza, alla quale sono intervenuti anche Daniele Mastrogiacomo, inviato speciale di politica internazionale del quotidiano “ La Repubblica” e il professore Francesco Di Ciommo, docente Ordinario di Diritto privato della Università LUIS, come moderatore il giornalista peruviano Roberto Montoya della Rai International e Segretario Generale della Stampa Estera in Italia.DSC_0046

Lopez spiega sull’attuale situazione di suo figlio, prigioniero nel carcere militare di Ramo Verde, a sessanta kilometri di Caracas, “fisica e
mentalmente sta molto bene, si mantiene cosi grazie alle molte letture anche si le permettono pochi libri, le restringono le comunicazioni e hanno rubato i suoi appunti” commenta il padre di Leopoldo.

Sulla situazione del suo paese, dice con voce decisa e convinta “Venezuela sta in condizioni critiche, io non sono cosi ottimista come altri, questo è il governo del tradimento alla democrazia, tradimento a tutti i principi della democrazia” si riferisce cosi Leopoldo (padre) quello che sta succedendo in Venezuela, inoltre commenta che “la libertà di espressione possiede una maschera di democrazia”, perche come accenna con esempi sulla gestioni dei media di comunicazioni come la stampa scritta dove i fornitori della carta sono sotto il controllo del monopolio dello Stato e cosi  “non esiste libertà”, tutta questa gestione ha fatto che i giornali della opposizione piano piano spariscano.

“Oggi non abbiamo più la bella Venezuela che molti Italiani hanno conosciuti negli anni ‘50 – ’60”, Lopez fa questo commentario per introdurre perche è importante per gli Italo-Venezuelani che il paese torni ad essere quello di una volta, inoltra a menzionare sulla grande migrazione Italiana menziona che hanno bisogno di appoggio, delle autorità italiane per fare pressione al Governo di Nicolas Maduro, “per quello siamo qui, per chiedere di rispettare i diritti umani, rispettare la libertà e la giustizia, cosi come chiedere la libertà per i prigionieri politici e certamente che il governo rispetti i principi della vera democrazia” affermo Lopez.

Realtà venezuelana confronto con altri paesi di America Latina

Attualmente molti paesi hanno capito che non solo la politica “Chavista” ha affetto il proprio paese, ma anche altre realtà latinoamericane. Lopez ci commenta a nostri microfoni sulla Bolivia, dicendo che il governo boliviano non arriverà a fare a quello che ha fatto il governo venezuelano, dice Lopez “Penso che il Governo della Bolivia, sia molto più intelligente… ovviamente che il suo maestro era Chavez, è si hai un cattivo maestro anche l’allievo sarà cattivo”.

Incontro con i residenti venezuelani

Dopo la conferenza con la stampa il padre del prigioniero politico incontra un numeroso gruppo di venezuelani residenti in Italia, in una delle sale di conferenze del Hotel NH. Molte persone alcune arrivati anche da altre città, una sala piena di emozioni che apparivano dai occhi lucidi e lacrime di molti dei presenti.

In questo incontro si parlo dei Diritti Umani, dei prigionieri politici della crisi umanitaria, inoltre del ruolo della diaspora.



Durante l’incontro hanno presentato anche alcuni libri scritti da Leopoldo Lopez «Prigioniero, ma libero» (Preso pero Libre), «La Voce della Diaspora Venezuelana», curato da Tomàs Paéz (La Voz de la Diàspora Venezolana), in sala era  presente anche di Vanessa Ledezma, figlia di Antonio Ledezma prigioniero politico e Sindaco di Caracas. Al finalizzare molti dei presenti oltre a dare alcuni riconoscimenti , lettere tante altre dimostrazioni di affetto e vicinanza con la famiglia Lopez. Domani mercoledì durante l’udienza generale di Papa Francesco ci sarà un veloce saluto a su Santità, posteriormente è previsto un incontro con il segretario di Stato del Vaticano Ex Nunzio Apostolico in Venezuela, Pietro Parolin. di Elsy Aparicio | Roma TCG News Fotografie: Elsy Aparicio RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright TCG News